Categories: Privati, Residenziale

Soluzioni per la climatizzazione degli ambienti

Ventilatori e climatizzatori portatili trasmettono una percezione di fresco temporanea, sono ingombranti o rumorosi e sono già ampiamente sostituiti da sistemi per la climatizzazione, come quelli a spit o canalizzati, che combinando possibilità di funzionamento diverse garantiscono una migliore qualità dell’aria.

Per l’installazione del sistema di climatizzazione si dovranno considerare:

  • l’ampiezza degli ambienti;
  • l’isolamento termico dell’edificio;
  • le caratteristiche degli infissi e l’esposizione dei locali. 

L’etichetta energetica fornirà dettagli riguardanti:

  • gli indici di prestazione per il raffrescamento e per il riscaldamento;
  • la stima del consumo stagionale di energia espresso in kWh/anno;
  • il livello di rumorosità espresso in decibel. 

Inoltre sarà importante valutare che il circuito refrigerante del sistema impieghi gas refrigeranti naturali o a basso impatto ambientale come stabilito dal regolamento 517/2014 sui gas fluorurati ad effetto serra.

Il condizionatore solo freddo raffresca l’aria dell’ambiente in cui è collocato. 

Gli impianti di climatizzazione a pompa di calore consentono di raffrescare, riscaldare, deumidificare e filtrare l’aria in modo ecologico. La tecnologia inverter regola la potenza, la velocità di funzionamento dei climatizzatori in base alla temperatura esterna e ai valori impostati per gli ambienti interni, evitando i continui spegnimenti ed accensioni tipici dei modelli tradizionali.

I sistemi di climatizzazione fissi: mono-split, multi-split, canalizzati e senza unità esterna possono essere installati a parete, a pavimento, a soffitto e a controsoffitto. 

Nei sistemi mono-split ogni apparecchio interno è collegato ad una unità esterna. Questa soluzione viene utilizzata nelle abitazioni con tante stanze da climatizzare, specie se distanti tra loro, e dove non si vogliono realizzare interventi sui muri.

Il sistema di climatizzazione multi-split che collega due o più apparecchi interni alla stessa unità esterna è indicato per uffici, negozi, abitazioni con più ambienti da climatizzare in contemporanea poiché tutte le unità interne vengono così utilizzate riuscendo a sfruttare pienamente le prestazioni di un singolo motore/compressore.

climatizzazione canalizzata

Gli impianti di climatizzazione canalizzati, ideali in fase di ristrutturazione o durante la costruzione degli edifici, consentono di climatizzare più ambienti con un unico motore, permettono di gestire le singole temperature e i flussi d’aria dei vari locali. Sono consigliati per le abitazioni private, gli uffici e i negozi quando di medie e grandi dimensioni.

I climatizzatori split a soffitto prevalentemente utilizzati in ambito commerciale, consentono un maggiore spazio libero dove collocare mobili e arredi.

I climatizzatori split a parete vengono posizionati nella parte alta della parete, dispongono di una lamella per direzionare il flusso d’aria fredda.

I climatizzatori senza unità esterna che combinano split e motore in un’unica unità rappresentano la soluzione ideale nei casi in cui vi siano vincoli architettonici o mancanza di spazio sulla facciata dell’edificio. Questo nuovo sistema permette un’integrazione architettonica; all’esterno dell’edificio si vedono solo due griglie.

Il sistema di raffrescamento a pavimento che funziona per irraggiamento garantisce temperature confortevoli anche se i tempi di raffrescamento degli ambienti non sono rapidi.

L’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) prevede buone prospettive di sviluppo e impiego dei sistemi solar cooling che raffrescano l’aria attraverso il calore prodotto dal solare termico abbinato ad un impianto frigorifero ad assorbimento.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

ARTICOLI CORRELATI

Torna in cima